Arrampicata a Pian Marino

Condividi

Domenica 26 agosto è stata una giornata all’insegna del relax e abbiamo deciso di andare ad arrampicare a Pian Marino, un borgo vicino a Finale.

E’ una falesia che conosciamo e quindi sappiamo di riuscire a chiudere qualche via sia da primi che da secondi. 

Poichè erano mesi che non infilavamo le scarpette da arrampicata, abbiamo optato per chiudere la prima via molto facile, un 4A chiamata “Merlo di Nottingham” e far manovra sulla fine della via accanto.

In questo modo, abbiamo potuto provare anche le due vie vicino, tutte e due classificate come 5C i cui nomi sono “AAA Fessura cercasi” e “Equinox“. Le abbiamo chiuse entrambe con qualche difficoltà, però salendo entrambi da secondi, ci siamo anche presi dei rischi che magari da primi non avremmo preso. 

Abbiamo portato la GoPro per fare qualche foto, decido quindi di portala su alla seconda salita. Non sapendo dove legarla e non volendo metterla in tasca del pantaloncino per evitare di sbatterla contro la parete, la leghiamo con un cordino ad un rinvio agganciato all’imbrago.

Arrivo in cima, con molta attenzione tolgo la GoPro dal rinvio e la lego al polso. Effettuo qualche scatto (che potete vedere sotto) e con altrettanta attenzione la rimetto nel rinvio… all’improvviso sento TAC!
Controllo subito sotto e non vedo nulla, mi tocco dietro per sentire la macchina e non c’è…. terrore…TAC TAC TAC e la vedo sbattere un paio di volte sulle rocce sottostanti (circa 10metri) e poi rimbalzare sulla terra ed infilarsi in mezzo ad altre rocce.

Mi faccio calare subito da Ele, una volta a terra la recuperiamo e scopriamo con immenso stupore che NON SI E’ FATTA NULLA.

Neanche un graffio! I Display erano perfettamente funzionanti, la scocca era integra. Si è solo rotto un piccolo gancio della custodia protettiva esterna (che tra me e me ho sempre pensato servisse ben poco). 

Inutile dire che non l’abbiamo più portata su! 😀

Siamo rimasti molto soddisfatti della giornata, la temperatura era perfetta e finalmente ci siamo goduti un po’ di aria fresca, senza morire dal caldo soffocante delle settimane scorse.

 

Guarda tutte le foto nella pagina successiva!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *