Punta dell’Aquila mt.2119

Condividi

Il weekend si prospettava solitario e monotono, Elena doveva scendere in Liguria per vedere i suoi genitori mentre io, non potendo spostarmi di regione, sarei rimasto a casa a fare la muffa.

Spuntano però delle nuove FAQ dal governo e si intravede la possibilità di andare in montagna (non uscendo dalla regione) a praticare sport quali ciaspolate e sci d’alpinismo.

Non mi lascio scappare l’occasione e chiedo subito a mio fratello e ad un mio collega se vogliono accompagnarmi a fare una ciaspolata, non avevo ancora deciso quale. Entrambi accettano e dato che siamo tutti e 3 in buona forma, opto per una cima ancora non vista, la Punta dell’Aquila.

Al mattino, prima della partenza vengo a sapere che si sarebbero uniti anche 2 miei cugini! Fantastico! Ovviamente ci siamo divisi in macchine diverse ed indossato la mascherina durante il tragitto, le regole vanno sempre rispettate!

Continua a leggere Punta dell’Aquila mt.2119

Provenza 4 giorni

Condividi

Qualche settimana fa stavamo guardando il calendario per capire i giorni liberi poiché dovevo prendere forzatamente delle ferie, pensiamo subito ad inzio luglio… Ma per fare cosa? C’erano diverse opzioni e poi all’improvviso un flash: perché non andare in Provenza? Magari questo è l’anno buono per vedere la lavanda in fiore!

Dopo pochissimo, prendendo spunto da diversi siti online, abbiamo sotto mano una bozza del nostro tour, passando anche in posti a noi già conosciuti ma che adoriamo.

Per prima cosa, definiamo quanti giorni vogliamo stare fuori e optiamo per 3 notti con partenza la domenica.

Continua a leggere Provenza 4 giorni

Monte Thabor – Col des Mèandes

Condividi

Mentre Elena se la spassa in vacanza con le amiche, io sono indeciso se poltrire a casa oppure alzarmi dal divano e andare in montagna al fresco.

Dopo un po’ di indecisione, sia sul da farsi che sull’eventuale meta, trovo delle belle foto del monte Thabor e della sua vetta, 3178mt. Il giro è ad anello e le aspettative sono di circa 20Km. Il percorso è sicuramente impegnativo sia come lunghezza che come dislivello, decido però di prepararmi lo zaino e mettere la sveglia presto.

Alle 4:30 come da programma, il cellulare inizia a suonare la sua melodia malefica, odio le sveglie! Lento come una lumaca mi alzo e finisco di prepararmi. Ricontrollo le previsioni meteo e butto un occhio sullo 0 termico, era sagnalato sotto i 3000mt, per questo motivo, metto nello zaino anche un pile in più, non si sa mai!

Alle 5:00 sono già in macchina, direzione Baronecchia, Valle Stretta!

Continua a leggere Monte Thabor – Col des Mèandes

Un giorno di mezza estate…. a dicembre!

Condividi

Le previsioni sono favorevoli e il programma è quello di andare ad arrampicare a Borgio Verezzi alle Centocorde.

Evento eccezionale visto che è la terza volta che ci proviamo! Le due volte precedenti il tempo non solo era brutto ma c’era allerta arancione e rossa in Liguria.

Metto la sveglia alle 7, per le 8 sono a prendere mio fratello che salta in macchina e ci rimettiamo in moto verso Savona per incontrare Elena.

In questi mesi, scendere in Liguria con l’autostrada è diventata una pena, controllo quindi Google maps e vedo, stranamente, non troppo traffico… ma l’illusione è durata poco.

Non appena prendiamo lo svincolo per Ventimiglia, il traffico aumenta e dopo pochi chilometri, siamo fermi in coda… ma abbiamo la meglio e ad Albisola decidiamo di uscire e fare la strada normale. Scelta azzeccatissima e in pochi minuti carichiamo Elena e tutto il materiale per l’arrampicata.

Continua a leggere Un giorno di mezza estate…. a dicembre!

1400 moto al raduno Monalese!

Condividi
Giancarlo Falappa!

MILLE QUATTROCENTO moto al raduno Monalese 2019!

Un numero impressionante che penso ripaghi di tutti gli sforzi e la dedizione dei ragazzi dell’organizzazione. Tutto è stato perfetto dal nostro punto di vista.

Il raduno è aperto a tutti i tipi di moto, ciclomotori, quad e trike.
Quest’anno è presente un super ospite, il campione SBK degli anni 90′ “Giancarlo Falappa” il Leone di Jesi.

Qui ci si muove in mezzo alla storia, passata e futura… c’è il ragazzino con lo scooter 50 che sgrana gli occhi alle moto di cilindrate superiori, ci sono poi i pilastri e gli irriducibili del motociclismo con le due ruote storiche.
Ragazzi e ragazze di tutte le età uniti a fare festa con una sola passione in comune. Non è importante la marca, il modello o la cilindrata, quello che conta è lo spirito e la voglia di fare festa.

Continua a leggere 1400 moto al raduno Monalese!