Monviso mt.3841, Via Normale

Condividi

Racconto della salita (e discesa) al Monviso attraverso la Via Normale, da persone normali

Tra una chiacchiera e l’altra, non so bene come, complice anche un collega di Simone, Fabio, a luglio abbiamo deciso di provare a salire sulla vetta del Monviso!

Sentite diverse guide abbiamo scelto Michele, un ragazzo giovane, preparato e disponibile che ci ha accompagnato in questa avventura!

Abbiamo lasciato le auto a Pian del Re mercoledì 18 agosto, verso le 15:00. Fatte le dovute presentazioni ci incamminiamo e in poco più di due ore siamo al Rifugio Quintino Sella. Il tempo non è dei migliori, solo nebbia…ma a noi interessa solo il meteo di domani!!

La cena non è delle migliori sinceramente, in compenso la camerata è super silenziosa, temperatura perfetta e se non fosse per l’agitazione del giorno dopo avrei anche potuto dormire benissimo…avrei!!

Continua a leggere Monviso mt.3841, Via Normale

Bivacco Boerio mt.3085

Condividi

Il meteo era un po’ incerto e al mattino ancora non eravamo del tutto convinti di partire ma alla fine abbiamo deciso di provare!

Per le 10,30 partiamo da Asti e mettiamo sul navigatore “Sant’Anna di Bellino”, arrivo previsto due ore dopo. Praticamente prima di arrivare a Pontechianale si prende una strada sulla sinistra e si prosegue fino a che non termina, con due piccoli parcheggi in cui poter lasciare l’auto (gli ultimi metri sono sterrati). Da lì parte il sentiero per il Bivacco Boerio, tempo di percorrenza segnato 4h.

Zaini in spalla e via!

L’inizio è dolce, si passano alcune baite, un ponticello e a quel punto la salita si fa più ripida, fino a ritrovare altre baite.

Continua a leggere Bivacco Boerio mt.3085

Monte Cornet e RocceRe mt.1944

Condividi

Oggi ciaspolata in compagnia!

Partenza da Asti per le 7:00, qualche sosta per recuperare tutti, super colazione a Dronero e poi finalmente vero le 10:00 parcheggiamo a Sant Anna di Roccabruna, pronti per camminare!

Arrivati a Sant Anna non ci si può sbagliare: un parcheggio, qualche casetta, una fontana, i bagni (purtroppo chiusi causa Covid) e il sentiero di partenza!

E’ una meta molto conosciuta quindi abbiamo trovato un sentiero molto battuto.

Si attraversa un primo tratto nel bosco, con qualche tratto di salita un po’ ripido, fino ad arrivare al bivio col Monte della Ciabra.

Continua a leggere Monte Cornet e RocceRe mt.1944

Ciaspolate in Val Maira

Condividi

Noi siamo abituati a lavorare in settimana e sfruttare i weekend per girare, viaggiare, staccare la spina e ricaricarci!

In questo lungo periodo tra zone rosse, arancioni, gialle, confini regionali chiusi ecc…come tutti siamo stati molto limitati negli spostamenti e vivere in città, con in più diversi amici e parenti “irraggiungibili”, non ci ha aiutato a sentire meno pesante questa situazione.

Quando poi ha iniziato a scendere tutta quella neve, che potevamo vedere solo in foto, il disiderio di raggiungere la montagna si è fatto sempre più forte!!

Abbiamo così approfittato dell’ultimo venerdì giallo per prenotare, su indicazioni di amici, in un carinissimo albergo “La Marmu”nel paesino Marmora.

Ci siamo addirittura lanciati nella scelta della camera plus, tutta in legno e pietra, molto caratteristica e accogliente.

Continua a leggere Ciaspolate in Val Maira

Ferrata Jose Angster

Condividi

Siamo a Gressoney Saint Jean e da tempo volevamo provare la ferrata che sale dal paese.

Dato il meteo incerto siamo partiti con calma, siamo usciti da casa per le 10 e abbiamo imboccato il sentiero della regina, preso il bivio a sinistra seguendo le indicazioni della ferrata fino alla pietraia (volendo si può patire direttamente dal paese, il sentiero parte dietro il lago Gover ed è segnalato)

Ci si inventa un po’ il sentiero, salendo in verticale, fino ad arrivare all’inizio della ferrata F1 (Ferrata difficile). Ci prepariamo e siamo pronti a salire.

Continua a leggere Ferrata Jose Angster