Monviso mt.3841, Via Normale

Condividi

Racconto della salita (e discesa) al Monviso attraverso la Via Normale, da persone normali

Tra una chiacchiera e l’altra, non so bene come, complice anche un collega di Simone, Fabio, a luglio abbiamo deciso di provare a salire sulla vetta del Monviso!

Sentite diverse guide abbiamo scelto Michele, un ragazzo giovane, preparato e disponibile che ci ha accompagnato in questa avventura!

Abbiamo lasciato le auto a Pian del Re mercoledì 18 agosto, verso le 15:00. Fatte le dovute presentazioni ci incamminiamo e in poco più di due ore siamo al Rifugio Quintino Sella. Il tempo non è dei migliori, solo nebbia…ma a noi interessa solo il meteo di domani!!

La cena non è delle migliori sinceramente, in compenso la camerata è super silenziosa, temperatura perfetta e se non fosse per l’agitazione del giorno dopo avrei anche potuto dormire benissimo…avrei!!

Continua a leggere Monviso mt.3841, Via Normale

Bivacco Boerio mt.3085

Condividi

Il meteo era un po’ incerto e al mattino ancora non eravamo del tutto convinti di partire ma alla fine abbiamo deciso di provare!

Per le 10,30 partiamo da Asti e mettiamo sul navigatore “Sant’Anna di Bellino”, arrivo previsto due ore dopo. Praticamente prima di arrivare a Pontechianale si prende una strada sulla sinistra e si prosegue fino a che non termina, con due piccoli parcheggi in cui poter lasciare l’auto (gli ultimi metri sono sterrati). Da lì parte il sentiero per il Bivacco Boerio, tempo di percorrenza segnato 4h.

Zaini in spalla e via!

L’inizio è dolce, si passano alcune baite, un ponticello e a quel punto la salita si fa più ripida, fino a ritrovare altre baite.

Continua a leggere Bivacco Boerio mt.3085

Alta Luce mt.3184

Condividi

Avevamo altri programmi per l’ultimo a giorno a Gressoney, ma la sera prima, dopo aver controllato bene le distanze e l’esposizione del percorso che avevamo in mente, abbiamo cambiato idea decidendo di salire sull’Alta Luce.

Vado su a Gressoney da quando sono nata eppure lì non c’ero mai stata… un vero peccato!

C’era la voglia di salire su un 3000 perchè quest’anno mancava ancora all’appello.

Guardando un po’ su internet, troviamo questa cima, anche raggiunta da Borello l’anno scorso. Dopo aver visto il suo video su YouTube, Simone va sulla sua utilissima App e imposta il percorso, con la possibilità di fare un giro ad anello!

Continua a leggere Alta Luce mt.3184

Tour del Monviso in 3…anzi no, in 4 giorni!

Condividi

L’anno scorso avevamo pensato a questo tour intorno al Monviso ma non avevamo trovato il tempo per organizzarlo e andarci, cosa assai differente rispetto a questo periodo di Covid-19, tra lockdown e cassa integrazione.

Organizziamo il tour in 3 giorni, procedendo nel senso opposto rispetto a molti tour proposti su internet, ci sembrava più interessante e meno faticoso, scelta poi rivelatasi corretta.

Primo giorno

Come nelle miglior tradizioni, partenza al TOP.
TEORIA: sveglia alle 6:00 per uscire alle 6:40 ed essere in macchina alle 7:00. Deve esserci stato un buco spazio temporale per cui ci siamo ritrovati in macchina per le 8:15 😀 (compreso il recupero del cellulare di Simone dimenticato in casa, fondamentale dato che ha salvato sulla sua app tutti i percorsi, con gps dislivello, chilometri ecc…).

Continua a leggere Tour del Monviso in 3…anzi no, in 4 giorni!

2 giorni nella Riviera Ligure del Levante

Condividi

Tutto è nato da un semplice messaggio “Giovedì sera ci sei?” ad un amica per rivedersi dopo questi lunghi mesi di emergenza sanitaria.

Mi sono ritrovata qualche giorno dopo con uno zaino in spalla per una fuga di due giorni con le amiche!

Primo giorno

Partenza da Savona per le 7:30 direzione Sestri Levante. Dato il meteo nuvoloso abbiamo optato per fare oggi la panoramica scalinata di Monesteroli! Seguendo le indicazioni di Google Maps (e non le indicazioni sui vari siti che indicano Campiglia come principale punto di partenza) siamo passate dal Colle del Telegrafo e abbiamo imboccato la strada che scende sulla sinistra, fino ad un piccolo parcheggio accanto al percorso natura, da dove poi è interdetto l’accesso ai mezzi non autorizzati. Dopo il bar che si trova pochi metri dopo si prende una strada sterrata che scende sulla destra, fino ad imboccare (attraverso un cancelletto per evitare l’accesso ai cinghiali) il sentiero 536.

Continua a leggere 2 giorni nella Riviera Ligure del Levante