Giacca clover ventouring 2 airbag

Condividi

Prima di partire siamo andati nel negozio Motoforniture Codrino Piero di Casale Monferrato, alla ricerca di stivali per Simone….ma….un po’ il pensiero di cambiare giacca, almeno quella di Elena, che aveva 10 anni, un pò la competenza del negoziante..alla fine siamo usciti con due giacche uguali: Clover Venturing. (PS: Più gli stivali, i pantaloni e il paraschiena per Simone…in tutto ciò alla cassa abbiamo riflettuto che eravamo con la moto di Simone….così ci siamo messi addosso tutto quello che potevamo…le comiche!)

Comunque, tornando a noi….Mai fatta scelta migliore!!

Se fa caldo si toglie la giacca imbottita e impermeabile, permettendo una ventilazione generalizzata, che in alcuni momenti ci ha cambiato davvero il viaggio, evitato grandi sudate, come in coda in autostrada sotto il sole, nel traffico… Certo, se si è fermi o si cammina a piedi è sempre una giacca da moto, con le sue protezioni, ma bastano pochi km/h che si sente l’aria circolare, dando grande piacere.

Al contrario la parte imbottita si può mettere sia sotto, sia sopra. Se non si utilizza si può riporre in un tascone apposito sul retro della giacca.

Una mattina siamo partiti con la pioggia, abbiamo deciso di lasciare la parte impermeabile sotto. Non solo ha retto benissimo le 4 ore di pioggia ininterrotta, ma la giacca, rimasta sopra, si è asciugata in pochissimo tempo, per cui si può evitare di far passare la parte impermeabile sopra, anche si è nel mezzo di un tour, al mattino si troverà comunque tutto assolutamente asciutto e si è comodi durante la guida. (Io (Elena), sarà per la mia diversa altezza, col classico completo antipioggia mi sono sempre sentita impacciata, e infastidita in alcune parti, e Simone, che ha preso anche i pantaloni della stessa linea, non ha dovuto pensare nemmeno alla parte inferiore!)

Nel caso di temperature basse, non è una giacca invernale, ma per i passi d’estate, anche col cattivo tempo, basta aggiungere magari una termica e si sta benissimo.

Abbiamo sfruttato molto la giacca interna anche durante le uscite a piedi: se non si usano stanno entrambe in uno zaino, senza pesare molto, sono anche carine esteticamente e riparano bene dal vento, unica pecca forse manca il cappuccio ma per contro sono più comode dal collo quando si va in moto.

Io avevo il paraschiena esterno, e me lo sono tenuto, Simone invece lo aveva compreso nella vecchia giacca, così ha comprato quello dedicato: molto comodo, leggero e protegge per tutta la lunghezza (non solo zona lombare come alcune giacche)

 

Noi prima avevamo le classiche giacche, quella di Simone anche molto valida, con oltre la parte imbottita, anche quella impermeabile, eppure appena fatto il cambio non siamo più tornati indietro, assolutamente valide in ogni sua parte, e per noi che giriamo soprattutto nella bella stagione la sua ventilazione ci ha davvero conquistati!

 

Se siete interessati, potete trovare informazioni tecniche sul sito del venditore: SitoClover

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *