Patagonia – Dicembre 2022

Condividi

Giorno 9 – 16 dicembre
El Chalten – Los Tres

Sveglia per le 7.00 e colazione.
Ieri sera abbiamo deciso di raggiungere la Laguna de Los Tres partendo dalla Hoteria El Pilar, a 16km da El Chalten, per poi rientrare dal sentiero classico.
Così abbiamo chiesto se potevano chiamarci un taxi. Ci è stato detto che sarebbe stato meglio prenotare la sera precedente per evitare attese ma alla fine, in 20min, è arrivato un pulmino a prenderci (il taxi sarebbe costato 5000pesos, il pulmino 1000pesos a testa). Ci lascia all’inizio del sentiero, che non è più dall’Hosteria perché chiusa, ma poco più avanti. Lo stesso autista ci da anche dei consigli per non perdere la strada ma devo dire che era segnalato tutto molto bene! Gran parte del percorso è praticamente pianeggiante, qualche breve salita ma nulla di estremo.
Un primo lungo tratto è caratterizzato da boschi, un po’ come da noi, con la differenza che ogni tanto regala scorci sul ghiacciaio. Dopo circa 7km arriviamo all’incrocio col sentiero che prenderemo al ritorno per El Chalten, e dopo pochi mt arriviamo al campo Poincenot, dove ci accoglie un bellissimo Caracara

Da lì inizia l’unica vera salita, sui 400mt di dislivello, molto semplice, con una breve pietraia verso la fine. Arrivati in cima la vista si perde sul lago azzurrissimo! Immaginiamo anche l’imponenza del Fitz Roy ma purtroppo è avvolto dalle nuvole…
Scendiamo a fare un po’ di foto al lago e poi proseguiamo su un piccolo promontorio sulla sinistra. Anche in questo caso si arriva sulla sommità e si viene travolti dal blu di un altro grande lago sottostante (laguna Sucia). Il ghiacciaio che finisce poco sopra crea tante cascate e ogni tanto qualche pezzo di ghiaccio crolla, creando un boato.
Riusciamo a mangiare abbastanza riparati, allunghiamo i tempi nella speranza che il cielo si liberi ma nulla…riprendiamo la discesa! È molto semplice ma a tratti potrebbe essere un po’ scivolosa. Ogni tanto ci giriamo nella speranza che appaia, le nuvole si diradano ma non riusciamo a vederlo per intero. Presa la deviazione per El Chalten arriviamo a Laguna Capri, un lago riparato, con spiaggette, diametralmente opposto a quello appena visto poco sopra, ma che fa venire voglia di rilassarsi e mettere i piedi a bagno, così optiamo per una veloce pausa merenda, che la strada era ancora lunga!

Arriviamo in albergo che non ci sentivamo più i piedi, uscire per andare a cena è stato difficile, in più il meteo è cambiato, il vento si è alzato e iniziava a piovere! Siamo andati a cena da Patagonicus (Gestito dai figli di Cesarino Fava, amico e compagno di scalate di Cesare Maestri, ci sono molte foto storiche nel locale) e per cambiare un po’ abbiamo provato ad ordinare la pizza! Ovviamente non è come la nostra ma non è male, assomiglia un po’ a quelle casalinghe! Fortunatamente c’era la possibilità di ordinare mezza pizza e così siamo riusciti addirittura a ordinare il dolce!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.