Ciaspolate in Val Maira

Condividi

Noi siamo abituati a lavorare in settimana e sfruttare i weekend per girare, viaggiare, staccare la spina e ricaricarci!

In questo lungo periodo tra zone rosse, arancioni, gialle, confini regionali chiusi ecc…come tutti siamo stati molto limitati negli spostamenti e vivere in città, con in più diversi amici e parenti “irraggiungibili”, non ci ha aiutato a sentire meno pesante questa situazione.

Quando poi ha iniziato a scendere tutta quella neve, che potevamo vedere solo in foto, il disiderio di raggiungere la montagna si è fatto sempre più forte!!

Abbiamo così approfittato dell’ultimo venerdì giallo per prenotare, su indicazioni di amici, in un carinissimo albergo “La Marmu”nel paesino Marmora.

Ci siamo addirittura lanciati nella scelta della camera plus, tutta in legno e pietra, molto caratteristica e accogliente.

Continua a leggere Ciaspolate in Val Maira

Un giorno di mezza estate…. a dicembre!

Condividi

Le previsioni sono favorevoli e il programma è quello di andare ad arrampicare a Borgio Verezzi alle Centocorde.

Evento eccezionale visto che è la terza volta che ci proviamo! Le due volte precedenti il tempo non solo era brutto ma c’era allerta arancione e rossa in Liguria.

Metto la sveglia alle 7, per le 8 sono a prendere mio fratello che salta in macchina e ci rimettiamo in moto verso Savona per incontrare Elena.

In questi mesi, scendere in Liguria con l’autostrada è diventata una pena, controllo quindi Google maps e vedo, stranamente, non troppo traffico… ma l’illusione è durata poco.

Non appena prendiamo lo svincolo per Ventimiglia, il traffico aumenta e dopo pochi chilometri, siamo fermi in coda… ma abbiamo la meglio e ad Albisola decidiamo di uscire e fare la strada normale. Scelta azzeccatissima e in pochi minuti carichiamo Elena e tutto il materiale per l’arrampicata.

Continua a leggere Un giorno di mezza estate…. a dicembre!

Notte in tenda e trekking. Rifugio Valasco e Questa

Condividi

GIORNO 1

Pronti per la partenza!

Sabato 28 luglio (Happy Birthday to me 😀 ) siamo partiti in macchina da Savona per le 14:00, destinazione Valdieri.

Abbiamo lasciato la macchina poco dopo le terme: c’è un grosso parcheggio a pagamento, attrezzato anche per i camper, fate attenzione ad una piccola piazzola gratuita (ci staranno si e no 7 auto) perchè di sabato e domenica c’è un furgone del mercato, e oltre il rischio rimozione e multa, se arrivate prima delle 18, non uscite. Lo sappiamo perchè noi l’abbiamo lasciata lì (non abbiamo proprio visto il cartello, difficile da notare arrivando dalla valle), ma siamo stati fortunati perchè era posteggiata in un posto laterale!

Tempo di parcheggiare e arriva un primo acquazzone, aspettiamo 5 minuti e fortunatamente passa! Indossiamo gli scarponcini, regoliamo le nostre nuove racchette da trekking, zaino in spalla e si parte verso il Rifugio Valasco!

Contrallavo se la pentola piena d’oro si vedeva
Continua a leggere Notte in tenda e trekking. Rifugio Valasco e Questa

2018-07-26 Snorkeling Noli

Condividi

Un’altra giornata splendida in compagnia della mia famiglia a Noli!

Posto fantastico per lo snorkeling!

Si può anche ammirare l’orto di Nemo, dove viene coltivato il basilico sott’acqua!! Si trova a pochi metri da riva, per cui è alla portata di tanti! Basta procurarsi maschera e boccaglio! Altrimenti guardatevi il video 🙂

Continua a leggere 2018-07-26 Snorkeling Noli

Pit Bike nei boschi

Condividi

Ieri pomeriggio dopo il lavoro, ho deciso di farmi un giro nei boschi vicino a casa con la Pit Bike, anche per vedere com’erano ridotte le strade di campagna.

Sfortunatamente ho trovato le strade in uno stato pietoso, solchi scavati dall’acqua alti 30/40 cm, pietre e pezzi di mattoni sparsi per tutta la strada.

C’erano anche parecchi alberi, abbattuti dai recenti temporali in mezzo alla strada che ho dovuto scavalcare (meno male la Pit pesa poco), rami e piante che dal ciglio della strada, andavano ad occuparne anche la metà.

Ho provato a fare qualche video con la GoPro vecchia di Elena ma non sapendo ancora come montarli e renderli decenti, ho lasciato perdere.

Volevo fare qualche bella foto con il cellulare ma le zanzare in questo periodo e soprattutto quest’anno, sono veramente veramente aggressive. Pensate che non appena mi fermavo, ne avevo

almeno 6 o 7 davanti agli occhi che giravano e si posavano su di me!

Molto probabilmente questo è causato anche dalla poca cura delle strade di campagna che sono solito a percorrere.

Nel complesso è stato piacevole il giro dopo aver scavalcato i primi tronchi, questo perchè il panorama che si può ammirare è sempre bello e rimanere un po’ in mezzo alla natura è rigenerante, anche per allontanarsi dallo stress della città e del lavoro.

Come anti stress è stato “utilizzato” anche il gatto smilzo di mia madre 🙂